Iris Italia - Notizie sul sociale e sull'assistenza domiciliare a Roma - Quando si diventa anziani, conviene mantenersi le buone amicizie

 16 Giu 2017

Con il trascorrere degli anni, aumenta la compattezza dei rapporti di amicizia e, a livello di salute degli individui, a volte può essere più importante di quelli familiari.

Si evince da uno studio americano che ha rivelato che in vecchiaia, conviene mantenersi le buone amicizie che ci recano momenti di felicità poiché possono contribuire in maniera significativa per il nostro benessere.

Durante la ricerca sono stati esaminati in due studi diversi, circa 278.000 persone di tutte le età e residenti in diversi paesi diversi. Nel primo studio, i ricercatori hanno rilevato che le amicizie e la famiglia contribuivano al miglioramento sia della salute che dell’umore. Nel secondo studio, è stato rivelato che i partecipanti destavano sofferenze quando il loro rapporto con gli amici li rendeva preoccupati e, di conseguenza, li rendeva felici quando avevano il loro sostegno.

Al termine della ricerca, si è giunti alla conclusione che, diventando anziani, le persone cercano di mantenere i rapporti con amici veri che li fanno sentire bene e, si tende, ad allontanare il resto. Si è osservato, inoltre, che gli amici possono fornire un vero supporto a coloro che si ritrovano senza il proprio coniuge accanto abbattendo il senso di solitudine, oppure, in caso di necessità, non si appoggiano ai propri familiari. 

 



Area collaboratori

L'accesso all'area riservata consente di visualizzare, ai partecipanti al progetto "Iris Italia", il valore delle prestazioni erogate, le fatture ricevute, i rimborsi spese dei volontari e la visualizzazione mensile del bilancio.

 Accedi all'area riservata